migliori console 2020

Dedichiamoci alle console portatili. Se nel passato in questo spazio di mercato la scelta era affollata e diversificata e, dove molti produttori investivano senza alcun problema, è indubbio che al giorno d’oggi, con l’avvento degli smartphone e degli innumerevoli giochi che possiamo trovare all’interno degli android store o apple store, questo settore sia un po’ meno battuto. Questo però non ha fatto del tutto scomparire queste particolari console che anzi, sono diventate più performanti e di qualità. Andiamo quindi a fare una carrellata di quali siano le migliori console portatili presenti al momento sul mercato e quali siano le caratteristiche uniche che accontentino sia il giocatore occasionale che quello più esperto.

Nintendo Switch

Nintendo è sempre stata la numero uno nel campo delle proposte portatili. Sin dall’avvento del ben famoso gameboy, la casa si è sempre contraddistinta per il suo impegno nel far giocare le persone fuori da casa. Con Nintendo Switch raggiungiamo l’apice al momento. Una console che potremmo definire ibrida, in quanto permette la portatilità ma anche di poterla collegare al nostro televisore di casa trasformandola di fatto in una console casalinga. Composta da un dock fisso, due joycon e un tablet, i joy-con possono essere inseriti sia nel tablet, andando a formare la parte portatile dando addirittura a due persone la possibilità di giocare in viaggio, sia di collegarci alla parte fissa creando un normale controller. Ha un prezzo più elevato rispetto alle classiche console portatili di casa Nintendo come 3Ds e 2Ds,ma le innovazioni presenti giustificano a pieno tutto il suo costo. Non è alla pari di vere console fisiche come PS4 o Xbox one chiaramente ma per la portabilità dobbiamo scendere a compromessi. Nonostante il parco giochi disponibili al momento non sia vastissimo, i giochi pubblicati sono di estrema qualità, come ad esempio il fantastico Zelda, o il nuovo Pokemon: Spada e Scudo, o Animal Crossing, prodotti di altissima qualità che intrattengono e non deludono, tra l’altro esclusive per la console Nintendo rendendola appetibile e desiderabile quanto le “cugine” casalinghe.

Nintendo Switch Lite

Da poco uscita, la versione Lite della Switch offre tutte le caratteristiche della versione classica, ma offre la sola portatilità, non essendo possibile collegarla ad un televisore. Una dei suoi più grandi punti di forza è senza dubbio la possibilità di avere un multiplayer in locale che può unire fino a 8 console per appassionanti sfide con gli amici. Tre colorazioni differenti, un prezzo di gran lunga minore rispetto alla sorella maggiore e con un peso di 275 grammi e una grande manegevolezza la rende la vera regina tra le console portatili “pure”.

Playstation Vita

Se il comparto hardware della console di Nintendo vinca su tutta la linea, Playstation, con la sua console portatile Vita, ribatte con una serie di titoli di gioco davvero entusiasmanti. Giochi come Persona 4, Little Big Planet, Steins Gate e Metal Gear Solid rendono sensatissimo l’acquisto di una console portatile che inizia a mostrare i segni del tempo. Una delle funzionalità che comunque la mantiene ancora sulla cresta dell’onda è quella del remote play, che consente di proseguire le partite di giochi iniziati su PS4!

New Nintendo 2DS XL

Ancora Nintendo presente in questa carrellata delle console portatili di punta. Con uno schermo da 4.8 pollici e un peso di soli 260 grammi, il New Nintendo 2DS XL è il top per maneggevolezza e si è affermata come una delle migliori console portatili anche grazie alla piena compatibilità con tutti i vecchi titoli di 2DS e 3DS, offrendo anche un hardware migliorato e una velocità mai vista prima sulle console Nintendo. Il parco giochi vanta numerosi titoli diversi adatti a qualsiasi esigenza e qualsiasi utenza, dai giochi per i più piccoli ai giocatori più navigati. Al momento la Switch Lite l’ha un po’ superata, ma per molti giocatori la New 2DS è ancora una scelta di tutto rispetto.

Console Portatili Retro

Viste le grandi, vorrei accorpare sotto un’unica bandiera tutte quelle console portatili che hanno al loro interno un parco giochi costituito da numerosi giochi classici retrò che si possono scaricare ulteriormente. Con famosi emulatori come Mame e sistemi operativi diversi questi prodotti offrono al loro interno anche delle fotocamere o riproduttori video, rendendoli una sorta di punto di unione tra smartphone e console portatili di ultima generazione. Tra questi vorrei citare la CXYP da 16GB con estrema manegevolezza e un parco di 3000 titoli preinstallati. O la QUMOX che ricorda molto la vecchia PSP di Sony con schermo da 8,3 pollici e 8GB di memoria retroilluminata che ci riporta ai vecchi giochi che eravamo abituati a giocare al bar negli anni 90.

Gamepad per Smartphone

In finale voglio citare anche i gamepad per Smartphone, che a basso prezzo, rendono i nostri smartphone, delle vere e proprie console portatili, rendendo i comandi touch del nostro schermo in controllo analogico con levette e tasti propri dei Joypad che utilizziamo regolarmente con le nostre console di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *